Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Domande frequenti

 

Domande frequenti

In questa pagina troverai le risposte alle domande frequenti. Consigliamo anche di prendere visione della pagina FAQ (domande più frequenti) del sito del Ministero degli Affari Esteri.

  • Visti
  • Passaporti
  • Cittadinanza
  • Informazioni generali

VISTI

Vorrei andare in Italia, che visto devo richiedere?

Alla seguente pagina è possibile effettuare una ricerca mirata che, sulla base della nazionalità, del Paese di residenza, dei motivi della visita e della durata del soggiorno, ti confermerà se è necessario o meno richiedere un visto d'ingresso per l'Italia. Ti ricordiamo che nella pagina modulistica di questo sito, potrai trovare i modelli per la richiesta del visto.

Inoltre, ti ricordiamo che la cancelleria consolare dell’Ambasciata d’Italia ha competenza solo per la Città di Ottawa, le contee di Carleton, Dundas, Glengarry, Grenville, Prescott, Russell e Stormont, nonché la regione dell'Outaouais (Québec) per quel che concerne le domande di visto.

Se risiedi al di fuori di quest’area di ti invitiamo a prendere contatto con il consolato competente.

  • Il Consolato Generale a Toronto ha competenza per il resto della Provincia dell'Ontario, per la Provincia del Manitoba e i Territori del Nord-Ovest.
  • Il Consolato Generale a Montréal ha competenza per le Province di Québec (salvo la regione dell’Outaouais), Nova Scotia, Newfoundland and Labrador, New Brunswick, Prince Edward Island e per il territorio di Nunavut.
  • Il Consolato Generale a Vancouver ha competenza per le Province dell’Alberta, della British Columbia, del Saskatchewan e per il territorio dello Yukon.

Vorrei venire in Canada, ho bisogno di un visto?

Se sei un cittadino italiano che viaggia in aereo per motivi di turismo o affari, ti servirà un eTA (electronic Travel Authorization).

L’eTA si richiede online ed ha un costo di CAD$7. Per poter richiedere l’eTA avrai bisogno di un passaporto in corso di validità, di un indirizzo e-mail e di una carta di credito.

Se sei un cittadino italiano che sta pianificando di trasferirsi in Canada per motivi diversi dal turismo puoi consultare il sito della Immigration Refugees Citizenship Canada per maggiori informazioni sui tipi di visto e sulle procedure di ingresso.

 

PASSAPORTO E ALTRI DOCUMENTI

Ho perso/mi è stato rubato il passaporto, che cosa posso fare?

La prima cosa da fare è recarsi presso una stazione di polizia per sporgere denuncia. La polizia fornirà tutte le informazioni necessarie per portare a compimento la procedura di denuncia. La richiesta di nuovo passaporto in Ambasciata o in Consolato potrà essere avviata non appena si sarà giunti in possesso di copia della denuncia rilasciata dalla polizia.

Quali sono i requisiti necessari e il procedimento per ottenere il passaporto?

Possono richiedere il passaporto solo i cittadini italiani; non è prevista un'età minima per il rilascio del passaporto. Per la presentazione della domanda non c'è bisogno di appuntamento: è sufficiente presentarsi presso gli sportelli della Cancelleria consolare durante gli orari di apertura al pubblico. Il rilascio del passaporto è soggetto al pagamento del libretto passaporto e di un contributo amministrativo, per un totale di CAD$ 172 (il costo varia trimestralmente perché soggetto a tasso di cambio). Il passaporto viene in media rilasciato, salvo in casi particolarmente urgenti, in circa 2 settimane, a seconda della quantità di richieste da evadere da parte dell'ufficio.

Per informazioni dettagliate sulla documentazione da presentare, si prega di consultare la pagina PASSAPORTI E SERVIZI > PASSAPORTI di questo sito.

È possibile richiedere la carta d’identità?

No, le Sedi al di fuori della Comunità Europea non rilasciano la carta di identità.

 

INFORMAZIONI GENERALI

Sono appena arrivato in Canada: che cosa posso fare per muovere i primi passi in questo Paese?

Per conoscere quali sono i servizi per i cittadini italiani emigrati in Canada, è utile visitare questa pagina.

Quali sono i doveri del cittadino italiano residente all'estero?

I principali doveri del cittadino italiano residente all'estero sono:

  • iscriversi all'A.I.R.E. (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero), se si risiede all'estero per un periodo di tempo pari o superiore a 12 mesi;
  • comunicare la propria residenza aggiornata al Consolato o alla Cancelleria Consolare di riferimento;
  • mantenere aggiornata la propria situazione di stato civile presso il Consolato o la Cancelleria Consolare di riferimento.

In Italia non esistono obblighi elettorali. Secondo la Costituzione italiana il voto è un “dovere civico” del cittadino, ma il cittadino che non vota non è soggetto ad alcuna sanzione legale.

Per maggiori informazioni sull’A.I.R.E. visita il seguente sito.

L’Ambasciata offre opportunità di lavoro?

Sì. L’Ambasciata d’Italia ad Ottawa offre opportunità di tirocini trimestrali ed, inoltre, opportunità di lavoro, pubblicate attraverso il nostro sito web.

  • Tirocini

E’ possibile effettuare un tirocinio di tre mesi presso l’Ambasciata d’Italia ad Ottawa attraverso Il Programma di tirocini MAECI–MIUR–CRUI. Nato da una convezione sottoscritta da Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca, e Fondazione CRUI per le Università Italiane, il programma è dedicato a studenti e neo-laureati. L’iniziativa è volta ad integrare il percorso formativo universitario e a far acquisire ai tirocinanti una conoscenza diretta e concreta delle attività istituzionali svolte dal MAECI nel quadro delle proprie attività internazionali. Il bando esce tre volte all’anno.

  • Lavoro

Le assunzioni di personale a contratto a tempo indeterminato avvengono unicamente sulla base di concorsi pubblici, i cui bandi vengono pubblicati su questo sito web. Uno dei requisiti per essere ammessi alle prove, oltre alla conoscenza dell’italiano, è la residenza in Canada da almeno due anni. Il rapporto di lavoro a tempo determinato (6 mesi, rinnovabili una sola volta per un identico periodo), istaurabile sempre a seguito di procedura di selezione pubblicata sul sito istituzionale, è esentato dal requisito della residenza.

Maggiori informazioni riguardanti le opportunità di studio, tirocinio e lavoro offerte dal Ministero degli Affari Esteri, dall'Unione Europea e da altre organizzazioni internazionali sono consultabili cliccando qui.


130