Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Canada: successo della settimana della cucina italiana; Amb. Taffuri, 'modello da seguire, approccio sano al cibo'

Data:

28/11/2019


Canada: successo della settimana della cucina italiana; Amb. Taffuri, 'modello da seguire, approccio sano al cibo'

(ANSA) - WASHINGTON, 28 NOV - Si è conclusa in Canada la quarta edizione della Settimana della Cucina Italiana nel mondo, con una serata organizzata da ambasciata italiana ed Ice e dedicata ai prodotti tutelati come Indicazioni Geografiche Protette. La rassegna, con oltre venti iniziative organizzate in tutto il Paese, si è confermata un'importante occasione per promuovere l'eccellenza enogastronomica italiana. Molto positiva la risposta del numerosissimo pubblico canadese, che ha saputo apprezzare ancora una volta l'altissimo valore della nostra cucina. Un connubio vincente tra genuinità e alta qualità, in grado di attirare l'attenzione sul vero valore aggiunto della produzione italiana. Ospite speciale dell'edizione 2019 il consorzio Tipicità Marche, che ha presentato i prodotti della Regione in due serate a Ottawa e Montreal. L'ambasciatore Claudio Taffuri ha sottolineato l'importanza di promuovere le eccellenze enogastronomiche del nostro Paese all'estero: "In Canada, il Made in Italy ha un fascino davvero unico e ciò è testimoniato anche dalla crescente domanda di prodotti alimentari importati dall'Italia. Con riferimento al vino, ad esempio, l'Italia è il primo fornitore mondiale del Canada. Il nostro obiettivo è quello di dimostrare che l'Italian cuisine, e più in generale la dieta mediterranea, possono essere un modello da seguire per coniugare un approccio salutare al cibo senza rinunciare ai sapori e alla qualità. In quest'ottica, ho voluto dedicare quest'anno le attività della rassegna in particolare alle nostre Indicazioni Geografiche e alla loro tutela, come efficace veicolo di promozione dell'eccellenza agroalimentare e strumento di contrasto al fenomeno dell'Italian Sounding".(ANSA).

 


810