Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Visita ufficiale dell’Ambasciatore Cornado in British Columbia (Victoria, 25 febbraio 2016)

Data:

26/02/2016


Visita ufficiale dell’Ambasciatore Cornado in British Columbia (Victoria, 25 febbraio 2016)

Il 25 febbraio l'Ambasciatore d'Italia in Canada Gian Lorenzo Cornado, accompagnato dal Console Generale d'Italia a Vancouver Massimiliano Iacchini, ha effettuato una visita ufficiale a Victoria, British Columbia, dove ha  incontrato le più alte cariche istituzionali della Provincia: il Premier Christy Clark,  il Presidente del Parlamento provinciale, Linda Reid, insieme ad i Ministri responsabili dei principali dossier della collaborazione bilaterale: il Ministro della Cultura, Peter Fassbender, il Ministro dell'Educazione, Mike Bernier, il Ministro dell'Energia, Bill Bennett, il Ministro del Commercio Internazionale, Teresa Wat, ed il Ministro per le Piccole e Medie Imprese e responsabile della distribuzione dei liquori, Coralee Oakes.

Scopo della missione è stato quello di imprimere un ulteriore concreto impulso alla cooperazione sul piano economico, commerciale culturale  con la British Columbia, provincia che rappresenta un indubbio  hub strategico per lo sviluppo di partenariati con i Paesi dell’area Asia-Pacifico. Nel corso degli incontri l’Ambasciatore Cornado ha voluto sottolineare il forte interesse delle aziende italiane (Saipem, Technip Italia, Bonatti, Nuovo Pignone, Sicim) a concorrere al piano provinciale di sviluppo dell'industria del gas naturale (LNG). In British Columbia ad oggi sono stati presentati circa 20 progetti di produzione ed esportazione di LNG verso i mercati dell’Asia (i due piu’ grossi progetti prossimi all’avvio sono quelli del consorzio Pacific North West – guidato dalla malese Petronas – a Prince Rupert, e quello della multinazionale Shell, a Kitimat).

E’ stata inoltre valorizzata l’attiva partecipazione di imprese italiane (come Sorgent.E) e l’interesse di gruppi (come Astaldi e la stessa Saipem) nei programmi di modernizzazione degli impianti di produzione di energia elettrica, gestiti dall’azienda partecipata dal governo della Provincia, BC Hydro.

Un ulteriore stimolo all’intensificazione di scambi e di investimenti tra Europa e Canada sarà dato – ha sottolineato l’Ambasciatore Cornado - dalla prossima entrata in vigore dell’Accordo di Libero Scambio tra Unione Europea e Canada (CETA). A tal riguardo è prevista quest’anno l’organizzazione a Vancouver di un Forum dedicato ai concreti benefici derivanti dall’entrata in vigore del CETA.

Sul versante della promozione della lingua e cultura italiana, l’Ambasciatore Cornado ha consegnato al Ministro dell’Educazione Mike Bernier una proposta di Memorandum d’Intesa  tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Universita’ e della Ricerca italiano ed il Ministero dell’Educazione della British Columbia, per la promozione degli scambi (presidi, insegnanti e studenti) tra istituti scolastici secondari dell’Italia e della British Columbia. Tale collaborazione rappresenterà un ulteriore impulso alla domanda di lingua italiana presso le scuole della British Columbia.

Il Premier Christy Clark ha espresso grande apprezzamento per queste iniziative di rilancio del partenariato bilaterale, ed ha riconosciuto il vitale e prezioso contributo della collettivita’ italiana ed italo-canadese, una comunita’ perfettamente integrata nel tessuto sociale, culturale ed economico della Provincia.

La British Columbia e’ una delle province più prospere e dinamiche del Canada, e si conferma quale importante mercato di destinazione per l’Italia: dal 2012 al 2015 il nostro export e’ cresciuto ad un tasso del 22% (da 397 milioni di dollari a 625 milioni di dollari). 


L'Ambasciatore Gian Lorenzo Cornado con il Premier della British Columbia Christy Clark
L'Ambasciatore Gian Lorenzo Cornado con il Premier della British Columbia Christy Clark



490